EUROMAYDAY

EUROMAYDAYS - THE NED

Dodici mesi esatti ci separano dall'apertura dei cancelli di Expo2015: il grande evento che soprattutto nell'ultimo anno ha concentrato su di sé aspettative, roboanti promesse di progresso e sviluppo, ma anche tutto il peggio di una ricetta di ripresa economica centrata su precarietà lavorativa, speculazione finanziaria, cemento, stato d'eccezione e poteri speciali.

A un anno da Expo 2015 e in prossimità del semestre di presidenza italiana dell'Unione Europea, stiamo pensando in grande: l'appuntamento dell'Euromayday 2014 non si esaurirà nella Parade del 1 Maggio ma aprirà una tre giorni di dibattiti, proposte e azioni: The NED, i NoExpoDAys.

Expo alla rovescia | Bollettino n. 02 Dopo la bufera giudiziaria inevitabili ritardi: questo si dice per penna della giornalista embedded Alessia Gallione. Expo2015 non sarà l’evento salvifico di cui si parlava nel 2008. In più, è ora di pensare a rivedere le spese dedicate al megaevento, dato che ogni accelerazione comporta inevitabilmente una maggiorazione di spesa. Spese che nel frattempo si sono riviste, come direbbe Totò, a prescindere. Continuiamo col bagno...
continua »
Expo fa male, facciamo male ad Expo Il documento finale dell’Assemblea nazionale No Expo del 17 gennaio 2015 Il 17 gennaio 2015, in una Milano che dopo aver ipocritamente pianto “l’attacco alla libertà di stampa” in Francia si prepara in termini repressivi ai 6 mesi dell’Expo, oltre 600 persone si sono ritrovate in uno spazio liberato in via Mascagni per ascoltare, discutere, confrontarsi, proporre. E’ il ricco universo di movimenti e comitati...
continua »
DOCUMENTO FINALE ASSEMBLEA NAZIONALE NOEXPO Il 17 gennaio 2015, in una Milano che dopo aver ipocritamente pianto “l’attacco alla libertà di stampa” in Francia si prepara in termini repressivi ai 6 mesi dell’Expo, oltre 600 persone si sono ritrovate in uno spazio liberato in via Mascagni per ascoltare, discutere, confrontarsi, proporre. E’ il ricco universo di movimenti e comitati resistenti, precari e contadini in lotta...
continua »
Expo alla rovescia | bollettino n. 01 A 16 (sarebbe bello 17?!) settimane dall’inizio di Expo 2015 tutto a Milano pare NON esser a buon punto per accogliere il grande evento. Attraverso questo bollettino con cadenza settimanale, ogni maledetto martedì, cercheremo di accompagnarvi (fuori d)all’apertura dei cancelli dimostrandovi che le cose non sono proprio come sembrano: sono molto peggio! Questa settimana passerà alla storia per l’inizio dell’interessantissimo progetto “Velocità e Lentezza”, un...
continua »
ASSEMBLEA NO EXPO 17 GENNAIO – via Mascagni 6 UNIVERSITA’ CHIUSA? PRENDIAMO SPAZIO IN VIA MASCAGNI 6 (Comunicato Attitudine NoExpo)   Nella Milano che rivendica la libertà di espressione le porte dell’Università statale rimangono chiuse a studenti, docenti, lavoratori e la città intera. Nella Milano dove Expo patrocina iniziative omofobe perché “Expo lascia spazio a posizioni diverse e a volte antitetiche tra di loro”, si chiude un luogo di cultura per impedire dibattito e...
continua »
RIEPILOGO SU MILANO CITTÀ APERTA..AL TEMPO DI EXPO 2015 ..in vista dell’assemblea nazionale NoExpo di domani Con gli occhi puntati all’estero siamo tutti per la libertà d’espressione, poi quando si torna a casa.. Milano città aperta di Expo 2015 si presenta così: in nome della libertà d’espressione, il patrocinio al convegno omofobo che vorrebbe curare gli omosessuali si tiene; però se sono gli expo-critici a volersi incontrare nella città pubblica per un’assemblea, allora il...
continua »
Assemblea nazionale NoExpo: i workshop in programma La plenaria della prima assemblea nazionale NoExpo comincerà alle ore 15 in Università degli Studi di Milano. Per chi avesse la possibilità di raggiungere la città sin dal giorno prima, a questo indirizzo le iniziative del venerdì, di seguito invece la promo del sabato ed il prospetto dei workshop che, a partire dalle ore 11, ci accompagneranno nei temi e nei conflitti dell’opposizione alla kermesse...
continua »
Gennaio si colora di #NoExpo
continua »
15G_ #NoCanal: Storia della lotta che ha messo a nudo Expo Giovedì 15 gennaio alle h21.00, di e con OffTopicLab. Ovviamente  a Ri-Make. Una serata di discussione, controinformazione e socialità per capire insieme cosa sta succedendo nella Milano di Expo2015 a partire dai nostri quartieri, per capire come stanno distruggendo i nostri territori e come riappropriarcene. In questa serata vogliamo conoscere da vicino la lotta dei comitati NoCanal, un’esperienza di autorganizzazione dai cittadini dei quartieri di...
continua »
2005-2015: 10 anni di Sos Fornace #10Fornace Da Martedì 13 a Domenica 18 Gennaio 2015 il Centro Sociale Sos Fornace festeggerà con una serie di iniziative i 10 anni di vita, a soli 100 giorni dall’inaugurazione del grande disastro Expo 2015. Un decennio in cui la Fornace è stata sempre in prima linea e controcorrente a lottare per i diritti e per la qualità della vita sul territorio.In questi 10 anni ci...
continua »
[#10Fornace] “Free jobs. Il lavoro gratuito da Expo 2015 al Jobs Act e oltre” – Incontro con A. Arvidsson, A. Fumagalli e D. Vitale Martedì 13 Gennaio ore 21 Inauguriamo i festeggiamenti per il 10° anno di vita della Fornace con un incontro dedicato al lavoro gratuito da Expo 2015 al Jobs Act e oltre. Siamo ben felici di ospitare: Andrea Fumagalli – Docente di Economia Politica Università di Pavia. Rete San Precario Adam Arvidsson – Docente di Sociologia della Globalizzazione e dei Nuovi Media all’Università Statale di Milano....
continua »
A pochi mesi dall’inizio di Expo2015, le suggestioni vengono da lontano e i nodi vengono al pettine. Il percorso NoExpo inizia nel 2007, ben prima dell’assegnazione dell’esposizione universale a Milano, negli anni ha subito modifiche ma tenuto costante la critica alle logiche e ai processi imposte da megaeventi e grandi opere. E’ venuto il momento di chiedere conto di quanto denunciamo da allora. Sin dall’inizio...
continua »
Rompiamo il vaso di Pandora | comunicato All’alba di martedì 16 dicembre, undici persone (sette donne e quattro uomini), sono state arrestate con l’accusa di terrorismo nell’ambito dell’operazione “Pandora” nelle città di Barcellona, Madrid, Manresa e Sabadell. Oltre quindici le perquisizioni effettuate tra abitazioni e spazi occupati ed un totale di oltre 400 “mossos d’esquadra” impiegati in tutto il paese. Secondo le parole del ministero dell’interno, a partire dal 2012, sarebbero una...
continua »
ASSEMBLEA NAZIONALE VERSO UN 1 maggio 2015 NOEXPO Sabato 17 gennaio, dalle 10.00 alle 18.00 Università Statale di Milano, via Festa del Perdono A pochi mesi dall’inizio di Expo2015, questioni che vengono da lontano portano i nodi al pettine. Il percorso NoExpo è iniziato nel 2007, ben prima dell’assegnazione dell’esposizione universale a Milano, e ha accolto negli anni una pluralità di soggetti, affermando un pensiero critico rispetto alle logiche e ai processi che...
continua »
ASSEMBLEA NAZIONALE VERSO UN 1 maggio 2015 NOEXPO Sabato 17 gennaio, dalle 10.00 alle 18.00 Università Statale di Milano, via Festa del Perdono A pochi mesi dall’inizio di Expo2015, questioni che vengono da lontano portano i nodi al pettine. Il percorso NoExpo è iniziato nel 2007, ben prima dell’assegnazione dell’esposizione universale a Milano, e ha accolto negli anni una pluralità di soggetti, affermando un pensiero critico rispetto alle logiche e ai processi che...
continua »
La città del profitto e del controllo Da qualche settimana i conflitti sociali sorti nelle periferie urbane, in particolare a Roma e Milano sebbene siamo davanti a due ben distinte situazioni, stanno occupando i media mainstream oltre che le energie del ministero della difesa e dell’interno. I leit motiv delle riflessioni apparse a video e sulla stampa (in particolare sul Corriere per il caso milanese) sono “ripristino della legalità”, “forte disagio sociale”,...
continua »
#ScioperiamoExpo, contro debito cemento precarietà Continuiamo la pubblicazione di riflessioni e contributi sul 14N pubblicando l’articolo della rete Attitudine NoExpo pubblicato su noexpo.org Lo sciopero sociale del 14 novembre ha portato per le vie di Milano diverse migliaia di persone, tra studenti e studentesse, precari e precarie, disoccupati e disoccupate. Scioperiamo Expo è stata la declinazione metropolitana di questa inedita sperimentazione di sciopero dal basso. Abbiamo scioperato Expo portando in...
continua »
#NoCanal ebook: storia della lotta che ha messo a nudo Expo Un anno fa iniziava la lotta No Canal nei parchi Pertini, Trenno e delle Cave contro la Via d’Acqua di Expo 2015. Ma già dal 2012 avevamo iniziato un lavoro di contro-informazione su un opera che secondo noi raccontava, e racconta, il “sistema Expo”. Quello fatto di corruzione economica, politica e sociale, quello fatto di disprezzo dell’ambiente, quello fatto di poteri speciali e commissari unici...
continua »
908 volte: stop dissesto, stop via d’acqua Da mesi siamo al fianco dei Comitati No Canal per evidenziare la nocività, l’inutilità, il costo eccessivo della Via d’acqua sud di Expo 2015. Da giorni ci troviamo, al pari di moltissimi cittadini della città, a lottare contro i danni provocati dalle esondazioni di Seveso, Lambro, Olona nella città di Milano. Questo pomeriggio per un’ora (ma il TweetStorm sta proseguendo virale…) abbiamo così invitato il...
continua »
Sciopero sociale, buona la prima. di Thomas Müntzer Lo sciopero sociale è riuscito. Certo, non ha fermato il paese, non c’è stato il blocco della produzione sociale. Ma non era questo l’obiettivo. La giornata è riuscita perché, dopo tanto tempo, s’è riaperto uno spazio sociale, collettivo e conflittuale. Non era scontato. Sappiamo bene che analoghe iniziative, nei mesi precedenti, si sono depotenziate da sole per mancanza di slancio ricompositivo e...
continua »